Turismo Lazio

Turismo Lazio
Turismo
 ARRIVO
   PARTENZA
 
Prenotazioni last minute Hotel scontati a Campings Lazio
Musei e bibloteche
Museo delle Cere
Il Museo delle Cere è stato fondato nel 1958 da Fernando Canini, ispirato dai musei simili di Londra e Parigi. La raccolta è la prima in Italia e la terza in Europa per il numero dei personaggi raccolti. Si trova in piazza dei Santi Apostoli 67, nei pressi di Piazza Venezia.

Museo delle carrozze
Il Museo delle carrozze d'epoca, di proprietà privata, si trova a Roma ed accoglie una serie di carrozze scelte in 40 anni di ricerca ed è vasto 3000 mq. Le carrozze sono di vari paesi del mondo e di varie tipologie.

Museo ferroviario
Il Parco Museo ferroviario Met.Ro. Roma Porta San Paolo è una struttura museale di Roma, inerente il mondo dei trasporti su ferro. Si trova all'interno della Stazione Porta San Paolo della Ferrovia Roma-Lido, accanto alla stazione Piramide della Linea B della Metropolitana di Roma.

Museo della Casina
Il Museo della Casina delle Civette è un museo dedicato alle vetrate artistiche. Si trova all'interno del parco di Villa Torlonia a Roma.

Museo Storico dei Bersaglieri
Il Museo Storico dei Bersaglieri si trova a Roma all'interno di Porta Pia ed è una raccolta di cimeli, documentazione e ricordi relativi alle campagne del Corpo dei Bersaglieri. Al suo interno si possono dunque vedere armi, uniformi, ritratti e perfino le medaglie al valore collettivo assegnate ai reparti dei bersaglieri fino ad oggi. Il Museo venne inaugurato il 18 giugno 1904 e trasferito nell'attuale sede nel 1932.

La Galleria Civica di Latina
La Galleria Civica d'arte moderna e contemporanea Fondata nel 1937 come Pinacoteca di Littoria con le opere donate a istituzioni e dagli artisti invitati alla XX Biennale veneziana e alla II Quadriennale romana, la collezione venne in gran parte dispersa a seguito degli eventi bellici a partire dall'8 settembre 1943.

Istituito nel 1999 il Museo raccoglie in un'unica sala materiali di varie epoche (per la numismatica vi è stata trasferita la raccolta dell'Antiquarium) realizzati nei secc.XVIII-XIX. Si incentra sul '900, grazie alle cospiscue donazioni delle Famiglie di G.Romagnoli e Mario Valeriani, ma contiene anche opere di Cambellotti, Canaletti, Chigi della Rovere, Colombarini, De Marchis, D'Antino, Di Bello, Cazzaniga, Giandomenico, Giannone, Mercante, Mistruzzi, Morbiducci, Manescalchi, Olivella, Orlandini, Papi, Piccoli, Pirrone, Veroi. La donazione Cambellotti (copie di medaglie storiche a partire da Pisanello) offre un panorama esauriente dell'eredità del passato e della rinascita della medaglia.

Museo civico Pio Capponi di Terracina
Il museo civico fu fondato nel 1894 da Pio Capponi, da cui prende il nome, allorché bisognava sistemare numerosi reperti archeologici raccolti nel territorio comunale e, soprattutto, i rinvenimenti dello scavo condotto nel sito archeologico del santuario romano di Monte S. Angelo. Ricche famiglie locali contribuirono con donazioni ad arricchire le collezioni del museo, raccolte nel primo inventario del 1907 redatto dallo stesso Pio Capponi, allora direttore dell'istituto.


Teatri
Il Teatro Costanzi
Il Teatro Costanzi è il teatro di Roma dedicato all'opera lirica e al balletto. Benché il suo nome ufficiale sia oggi Teatro dell'Opera di Roma, in città e anche sulla stampa è ancora frequentemente chiamato "il Costanzi".

Teatro Argentina di Roma
Il Teatro Argentina di Roma, situato in Largo di Torre Argentina, è uno dei principali teatri della città. Costituisce la prima sede della fondazione Teatro di Roma.

Teatro Eliseo
Il Teatro Eliseo è un teatro di Roma. Costruito inizialmente in legno e dedicato a spettacoli di varietà con il nome di Arena Nazionale, negli anni assunse sempre più importanza, fino a subire un rifacimento nel 1938 che ne decretò l'aspetto attuale. Dal 1979 ampliò l'offerta artistica con gli spettacoli proposti nel ridotto Piccolo Eliseo, da poco intitolato al recentemente scomparso ex direttore artistico del teatro, Giuseppe Patroni Griffi: l'attuale nome del ridotto è infatti Piccolo Eliseo Patroni Griffi.

Teatro Olimpico
Il Teatro Olimpico è un teatro progettato dall'architetto rinascimentale Andrea Palladio nel 1580 e sito in Vicenza. È generalmente ritenuto il primo esempio di teatro stabile coperto dell'epoca moderna.

Teatro Valle
Il Teatro Valle è un teatro di Roma. Si trova nel Rione sant'Eustachio. Detiene il record di essere il più antico teatro della capitale ancora in attività.

Teatro Quirino
Il Teatro Quirino è un teatro di Roma. Attualmente al nome storico si è affiancato il riconoscimento per uno dei più acclamati attori teatrali italiani del XX secolo, Vittorio Gassman. Il nome completo del teatro è, infatti, Teatro Quirino - Vittorio Gassman. Si trova nel rione Trevi.

Monumenti e luoghi di interesse
Il Lazio è importante nella cultura italiana ed europea per i suoi contenuti storici, artistici, archeologici, architettonici, religiosi e genericamente culturali.

Foro Romano
Il Foro Romano è situato nella valle compresa tra il Palatino ed il Campidoglio a Roma.
La valle del Foro, paludosa e inospitale, venne utilizzata tra X e VII secolo a.C. come necropoli dei primi villaggi stanziati sulle colline circostanti. Solamente verso il 600 a.C., ad opera del re etrusco Tarquinio Prisco, venne drenata con la costruzione della Cloaca Massima e "pavimentata" in terra battuta; la piazza di forma rettangolare nacque come luogo di mercato oltre che per lo svolgimento della vita politica e giudiziaria, in un punto centrale della città verso cui convergevano molte importanti strade, la più importante delle quali era la Via Sacra, che correva dalle pendici del Campidoglio fino all'Arco di Tito.

Colosseo
Il Colosseo, originariamente conosciuto come Anfiteatro Flavio o semplicemente come Amphitheatrum, è un anfiteatro della Roma antica, con tutta probabilità il più famoso al mondo; era in grado di contenere 50.000 spettatori e veniva usato per gli spettacoli gladiatori. L'edificio forma un'ellisse di 527 m di circonferenza, con assi che misurano 188 m x 156 m. L'arena all'interno misura 86 m per 54 m, con una superficie di 3.357 m². L'altezza attuale raggiunge i 48,5 m, ma originariamente arrivava ai 52 m.

Basilica di San Pietro
La Basilica di San Pietro in Vaticano è una basilica cattolica che si trova a Roma, nella Città del Vaticano, all'interno dello Stato Pontificio, a coronamento della monumentale Piazza San Pietro. L'immenso edificio è spesso descritto come la più grande chiesa mai costruita e uno dei luoghi più sacri del cattolicesimo.

Piazza San Pietro
Piazza San Pietro è una delle piazze più famose del mondo, ed è situata davanti alla Basilica di San Pietro, culla dello spirito del primo Papa, l'apostolo e martire Pietro, luogo di pellegrinaggio quotidiano per migliaia di fedeli provenienti da tutto il mondo. Si trova nella Città del Vaticano, la città-stato in cui ha sede lo Stato Pontificio, ai margini del centro storico di Roma, sulla sponda occidentale del Tevere. Ad est confina col rione di Borgo.

Colonna di Traiano
La Colonna di Traiano è un monumento innalzato a Roma da Apollodoro di Damasco per ordine dell'imperatore Traiano ed è collocata nel Foro di Traiano, in un ristretto cortile alle spalle della Basilica Ulpia fra le due Biblioteche. Fu inaugurata nel 113 d.C., ed è una trascrizione figurata del libro di Traiano (i perduti "Commentarii"), in cui erano descritte le imprese dell'imperatore e del suo esercito in Dacia tra il 101 e il 106 d.C.

Fontana di Trevi
La Fontana di Trevi è il punto terminale dell'antico acquedotto dell'Acqua Vergine (Aqua Virgo) fatto costruire da Agrippa. L'aspetto odierno è dovuto a Nicola Salvi tra il 1732 e il 1751, forse su progetti del Bernini.

Piazza di Spagna
Piazza di Spagna, con la scalinata di Trinità dei Monti, è una delle più famose piazze di Roma. La monumentale scalinata di 135 gradini fu inaugurata da Papa Benedetto XIII in occasione del Giubileo del 1725; essa venne realizzata (grazie a dei finanziamenti francesi del 1721-1725) per collegare l'ambasciata borbonica spagnola (a cui la piazza deve il nome) alla chiesa della SS. Trinità dei Monti.

Piazza Navona
Piazza Navona è una delle più celebri piazze di Roma. La sua forma è quella di un antico stadio, e venne costruita in stile monumentale per volere di Papa Innocenzo X, della famiglia Pamphili. Piazza Navona ospita un insieme di fontane monumentali: la principale è la Fontana dei Quattro Fiumi, eretta nel 1651 da Bernini al centro della piazza .

Piazza Campo de' fiori
A Campo de' fiori, non lontano da Piazza Farnese, è ospitato dal 1869 un mercato di generi alimentari. In precedenza aveva ospitato rappresentazioni, corse di cavalli ed esecuzioni capitali. Inoltre Campo de' Fiori è l'unica grande piazza di Roma senza chiese. Al centro della piazza è situato il monumento a Giordano Bruno, che fu condannato a morte per eresia e bruciato vivo proprio dove ora sorge la sua statua.

Cattedrale di Santa Maria Assunta di Frosinone
La chiesa è stata ampiamente rimaneggiata nel XVIII secolo rifacendosi a Sant'Andrea della Valle a Roma. Presenta un campanile romanico a tre ordini di finestre bifore. Tra le opere d'arte conservate nel luogo sacro vi è una Madonna con Sant'Anna, San Giovannino e angeli del Sementi. La chiesa è Cattedrale dal 1986, anno di istituzione della diocesi.

L'Acropoli di Alatri
L'Acropoli di Alatri, nota localmente come Civita, è una vasta area sopraelevata posta nel cuore del centro storico di Alatri, sulla cima del colle su cui sorge la città, a 502 m s.l.m.. È di notevole interesse per le sue mura in opera poligonale. Le mura sono costituite da diversi strati di megaliti polimorfici, provenienti dalla stessa collina e fatti combaciare perfettamente ad incastro senza l'ausilio di calce o cementi (opera poligonale); con il loro perimetro descrivono un'area trapezoidale di 19.000 mq. Raggiungono la massima elevazione nel Pizzale, cioè l'angolo sud-orientale: rastremato verso l'alto, è costituito da quindici grandi blocchi sovrapposti; la pietra angolare di base presenta un bassorilievo che è stato interpretato come un globo solare, probabile omaggio al Sole che sorge da questo lato.

Complesso Monumentale del Foro Emiliano di Terracina
La parte alta della città si imposta intorno alla piazza centrale, l'antico Foro Emiliano, centro cittadino dell'epoca romana, conservatosi nei secoli e sede della cattedrale di San Cesareo e del Municipio (piazza del Municipio). Ai lati del Foro sorgevano i principali edifici pubblici della città romana. Sul lato orientale sorgeva la basilica, i cui resti furono disegnati da Baldassarre Peruzzi e in seguito ricoperti dal Palazzo della Bonificazione Pontina, eretto tra il 1780 e il 1785 e che ha successivamente inglobato anche il palazzo De Vecchis. Sul lato nord i bombardamenti del 1944 hanno permesso di rimettere in luce un porticato affacciato sulla via Appia e sopraelevato di tre gradini, con colonne e pavimentazioni in marmo, alle spalle del quale si sono rinvenuti i resti del teatro romano, in parte ancora ricoperti dalle case medioevali, che hanno assunto una caratteristica pianta curvilinea, poggiandosi sopra le sue strutture.

Duomo di Terracina
La cattedrale che inglobò il tempio maggiore fu costruita e consacrata a San Cesareo nel 1074, mentre ad un rifacimento del XII-XIII secolo risalgono il campanile e il portico antistante, con fusti di colonna riutilizzati da più antichi edifici romani e capitelli ionici, basi decorate con leoni e trabeazione, in parte scolpita e con fregio a mosaico (prima metà del XIII secolo) in stile cosmatesco. L'interno a tre navate è suddiviso da colonne ugualmente romane riutilizzate, conserva uno splendido pavimento cosmatesco. Alla stessa epoca si devono il pulpito e il cero pasquale. Agli inizi del XVIII secolo l'interno ricevette una copertura a volta.

Castello Angioino-Aragonese
Non è facile risalire al periodo in cui fu costruito il Castello di Gaeta. Probabilmente fu eretto nel VI secolo d.C. durante la guerra dei Goti o nel VII secolo d.C. quando le zone marittime del Lazio e della Campania erano oggetto delle mire espansive dei Longobardi.
La struttura che oggi ammiriamo, grande circa mq. 14.100, è detta Castello Angioino-Aragonese perché è composta da due edifici comunicanti realizzati in due momenti storici diversi, uno più in basso detto "Angioino", realizzato durante la dominazione francese degli angioini, e uno più in alto detto "Aragonese", fatto costruire dall'imperatore Carlo V insieme a tutte le altre opere di difesa militare che andarono a rafforzare la Piazzaforte di Gaeta.

Castello di Fondi
Il Castello, con la caratteristica torre cilindrica su base quadrata di oltre 31 metri, simbolo della città, venne eretto nel XIV secolo da Onorato I Caetani su un tratto delle mura romane. Le torri angolari merlate e gli altri caratteri di palazzo fortificato non hanno però impedito a Giulia Gonzaga di installarvi la sua corte di letterati e artisti nel Cinquecento. Dal 1997 è sede del museo civico.
Roma Hotel Venezia Hotel Firenze Hotel Milano Hotel

Roma

Caput Mundi, città eterna, questi sono solo alcuni degli aggettivi che si sprecano, per questa città fatta di storia. Soggiorno consigliato da 3 a 5 giorni

Venezia

La città lagunare è una delle mete turistiche d'elite più famose e particolari del mondo. Romantica e raffinata ospita strutture ricettive di altissimo livello

Firenze

Città dell'arte per eccellenza., il miglior modo per visitare Firenze è lasciarsi trasportare senza fretta dal fascino e dalla bellezza delle sue opere. Consigliati 2 week-end

Milano

Considerata da tutti la capitale d'Italia per l'economia e gli affari, riserva altresì molti lati nascosti per il turista attento. Oltre 400 hotel.
campings.lazio.it - Copyright 2008